Venerdì, 29 Gennaio 2016 10:35

On line il bando DOIT Festival - Drammaturgie oltre il teatro

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
foto Valter Mirabile foto Valter Mirabile

Al via con la seconda edizione del DOIT Festival – Drammaturgie Oltre Il Teatro ideato e curato da Angela Telesca e Cecilia Bernabei e presentato dall’Associazione Culturale Chi Più Ne Art.

Sono online fino al 7 febbraio 2016 sul sito www.doitfestival.eu il bando e il form di partecipazione al festival che, quest’anno, sarà ospitato dal Teatro Planet di Roma dall' 8 al 20 marzo e dal 29 marzo al 10 aprile 2016.

Più di un classico festival di teatro contemporaneo, DOIT è un progetto di promozione culturale, di elevato valore letterario e d’impegno civile che manifesta la sua unicità nell’attenzione alla simbiosi tra scrittura per il teatro e messinscena, grazie alla collaborazione con il concorso di drammaturgia contemporanea L’Artigogolo (www.artigogolo.eu), curato da Cecilia Bernabei, presidente dell’Ass. Cult. ChiPiùNeArt.

Il binomio tra i due concorsi ha riscosso molto successo con l'apprezzata pubblicazione del volume che raccoglie i testi vincitori e i segnalati di entrambi i concorsi, dal titolo omonimo L'Artigogolo, edito Chi Più Ne Art Edizioni Srls.

L’idea del festival nasce dal desiderio di promuovere la creatività delle nuove generazioni e delle realtà teatrali “periferiche” che non trovano spazio nei luoghi tradizionali, individuare proposte sceniche innovative che si nutrano del dialogo tra i saperi artistici e la quotidianità e valorizzare nuovi spazi culturali. Da qui, la scelta del Teatro Planet, da alcuni anni attivo nel panorama teatrale romano, grazie al desiderio di Gabriele Pianese e dell’attrice Caterina Costantini.

Il DOIT Festival si propone anche di alimentare una rete di relazioni che superino il contesto locale, favorendo l’incontro con la critica, gli operatori culturali e il pubblico. Ad arricchire il Festival, la presenza di eventi speciali: conversazioni con gli artisti curate da giornalisti ed esperti, spettacoli fuori concorso, e la partecipazione straordinaria della Compagnia Instabile Assai costituita da detenuti e operatori della Casa di Reclusione di Rebibbia.

Ad affiancare il premio della giuria di critici, operatori culturali e pubblico adulto, quest’anno, è stato istituito il Premio Giuria dei Giovani, per favorire anche la formazione e la partecipazione attiva del pubblico under 26, con il coinvolgimento degli istituti scolastici romani e delle Università che vorranno partecipare.

Si ringraziano il Teatro Planet, Marta Scandorza e Giorgia Buttarazzi per aver condiviso il progetto.

Letto 730 volte

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information