Domenica, 18 Settembre 2016 13:47

BUSKERS IN TOWN

Il primo festival buskers metropolitano

DAL 18 AL 20 SETTEMBRE L’ARTE DI STRADA INVADE PIAZZA DEL POPOLO E FORI IMPERIALI
oltre 40 artisti tra funamboli, acrobati, clown,
teatro di strada, musica e danza

Al via il 18 settembre la terza edizione di Buskers In Town, il Festival Buskers di Roma realizzato con il contributo di Roma Capitale in collaborazione con la SIAE ed inserito nell’edizione 2016 dell’Estate Romana: “Roma, una cultura capitale”, organizzato dall'Associazione Culturale Procult con la direzione artistica di Peppe Casa.

Dalle piazze e dai vicoli dei piccoli borghi antichi alle vie del centro storico di una grande città: con Buskers in Town le molteplici e variopinte forme spettacolari, ludiche e giocose, dell’artista di strada, invadono la capitale con quello che è il primo Festival Buskers metropolitano.

In occasione della III edizione del Buskers in Town, l'Associazione Procult presenta un programma ricco con oltre 40 artisti tra circo, teatro, danza e musica, pronti ad irrompere per le vie del centro di Roma tra Piazza del Popolo e i Fori Imperiali. Tra tutti spicca il grande artista internazionale Andrea Loreni, in anteprima a Roma, nel suo nuovo spettacolo "TRK#1".
Due chitarre, una viola, un violoncello e un cavo di acciaio dal diametro di 16 mm. Ventun corde, che vibrano per suonare la paura dell'ignoto, la rabbia, la solitudine, la ribellione e la perdita del se del funambolo. Ventun corde che vibrano per abbattere l'ostacolo, alla ricerca della luce.

Insieme ad Andrea Loreni, ospite speciale della serata conclusiva del 20 settembre, si esibiranno più di 40 artisti tra cui la contorsionista Irene Betti, i circensi Donatella Morabito, Godie, Sara Cambi, Andrea Corridoni, Alessia Muntoni, il duo Creme & Brulè col coinvolgente spettacolo di nouveau cirque, la Compagnia Amorua, il giocoliere e mangiafuoco Lucignolo con il suo nuovo spettacolo. Tra i musicisti ospiti confermati UNA, Leo Folgori e Gianluca Secco. Per il teatro la compagnia TeatrAltro con uno spettacolo di commedia dell’arte e anche la Compagnia SineSpatio per la danza.

Una novità per la terza edizione di Buskers In Town sono sicuramente i laboratori per i bambini a cura di Novella Morellini, Leonardo Varriale, Canarina e Irene Croce.
Attraverso Buskers In Town lo spettatore vivrà un’esperienza magica e stimolante, accompagnato in un percorso sensoriale di spettacoli e suggestioni, capace di coinvolgere ogni tipologia di pubblico, dagli adulti ai bambini senza distinzione per tre giornate all’insegna della socialità.

Info e programma completo su

www.buskersintown.it

Buskers In Town è un evento ideato e curato da Peppe Casa con la direzione di produzione di Claudio Coticoni e il coordinamento artistico di Linda Fiocco e assistente Nadia Di Mastropietro.
Nato nel settembre 2014 in occasione della BiennaleMArteLive, Buskers in Town si pone fin da subito l’obiettivo di diventare un laboratorio permanente per l’arte di strada destinato a ripetersi negli anni. Forte dell’esperienza maturata con i festival di TolfArte, Carpineto Romano Buskers Festival, Arte In Strada a Mirabello e grazie alla direzione artistica di ScuderieMArteLive, con Buskers in Town l’”arte DI strada” diventa “arte IN strada” evolvendosi grazie alla qualità e quantità artistica dell’offerta di spettacolo proposta, che può spaziare tra fire performance, danza e acrobatica, giocoleria, contorsionismo, equilibrismo, teatro e arti visive, sempre accompagnata dalla giusta musica da strada, dal cantautoriato al folk, dal popolare alla street band, a cui si aggiungono i laboratori didattici dedicati ai bambini, momenti di gioco e libera creatività studiati per stimolare la crescita, l’istinto e la personalità.

Si ringraziano i partner: ATAC, iRooms (jacuzzi Suites), Your Music.

Media partner dell’iniziativa: MArteMagazine, DanzaSì, ExitWell, La Platea, Oubliette Magazine, Saltinaria, The Freak, Juggling Magazine.

PH CREDITS IN COPERTINA: Donato Aquaro

Pubblicato in Events
Giovedì, 11 Febbraio 2016 15:15

MARTELABEL FEST: IL 13 FEBBRAIO AL MONK CLUB

Immaginatevi catapultati in un unico spazio per assistere strabiliati alla magia dello spettacolo totale quando sulla scena simultaneamente alla musica, si alternano sovrapponendosi performance di danza, circo, teatro, live painting e street art, mostre pittoriche e fotografiche e ancora reading poetici e letterari.

Pubblicato in Events
Lunedì, 28 Dicembre 2015 22:13

Capodanno al Pigneto nella via del Cinema

Dopo la festa del cinema, la festa in un antico loft panoramico a san giovanni, la festa nell'antica cartiera e le antiche catacombe con i Massive Attack sull'appia antica, Varco, in collaborazione con Martelive, vi stupiranno con un capodanno spaziale in una gigantesca galleria d'arte nel cuore del Pigneto.

VARCO è una futura galleria d'arte nel cuore del Pigneto, il quartiere di Roma più alla moda del momento. Lo spazio è in una grande ex fabbrica di tessuti dell'800 che subito dopo verrà riconvertita in galleria d'arte, si ballerà tra musicisti di fama internazionale e si brinderà al nuovo anno, vicino al tuo Michelangelo o alla tua Venere preferita.

Line up serata:

23:30 Ingresso nella galleria coperta dal cielo stellato (al chiuso) + stelline e brindisi di benvenuto per tutti entro le 24
24:00 Acrix Dj (guest) + proiezioni film rari sul Pigneto
03:00 Evol Djs (Massive Attack open act at Rome)
05:00 Max Scoppetta
08:00 fine festa (i migliori ballerini riceveranno in regalo le opere nella galleria)

Solo per una notte la vecchia fabbrica di tessuti del Pigneto verrà trasformata in un MUSEO. Sarete immersi tra quadri che cambieranno forma con le vostre mani, proiezioni di film rari sul Pigneto e musica raffinata scelta tra acid, electro, afrobeat, afro, dark, deep techno, e chi più ne ha più ne metta!

Il “Museo” all'alba del nuovo anno, scomparirà, pronto per diventare una delle fabbriche rigenerate più innovative di Roma dedicate all'arte e alla cultura.

Venite in bici o a piedi, non inquinate! Abbiamo un comodo parcheggio per le vostre due ruote!

Capodanno 2015
QUANDO:
Venerdì 31 Dicembre 2015
entrata dalle H 23:30, chiusura della festa alle H 08:00

COSTO:
1)i primi 100 che lasciano la mail su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. pagano 20 euro.
2)lasciate la vostra mail su http://goo.gl/forms/BaQ7YKvTHj entro il 28 Dicembre.
3) alla porta 25 euro
4)drink omaggio per chi entra prima di mezzanotte
5)chi acquista in prevendita a 20 euro e ritira i biglietti prima, non fa la fila

MODALITA' :
Confermare la vostra presenza con Nome Cognome + n° Partecipanti
Disdire entro il 29 Dicembre per dare la possibilità alla persone in lista d'attesa di entrare.
___________________________________________

Indirizzo
Galleria VARCO
Via Fanfulla da Lodi 1/c (pigneto)
00176-Roma
mob. +39 346 726 2388

FB https://www.facebook.com/artrevolutionparty
FB EVENT https://www.facebook.com/events/930287150381595/

PS: (Il ricavato della festa verrà destinato totalmente alla riqualificazione del posto. In primavera tutti i Nomi e Cognomi delle persone che hanno partecipato saranno inserite nel testo di presentazione del più grande spazio culturale mai realizzato al Pigneto. Che l'arte sia con voi!)

Pubblicato in Events

VARCO

premia
i Vincitori del concorso MArteLive 2014

 

VARCO presenta la Flash Exhibit della durata di un weekend con la quale ha premiato i finalisti di arti visive, nelle 4 sezioni di pittura, fotografia, grafica e street art, alla BiennaleMArteLive 2014, mettendo a disposizione il proprio spazio per dare visibilità alle opere degli artisti più meritevoli del concorso.

Le tele di Andrea Bartolucci, Antonino Perrotta e Riccardo Rapone in arte Beetroot, le foto di PP+C Creative Studio, Simona Poncia e Vincenzo Capasso, insieme alle opere di Alessandro Ribaldo per la grafica e di Matteo Brogi per la street art, saranno in esposizione dal 27 al 29 novembre per una collettiva artistica ospitata negli spazi della Galleria, una grande ex fabbrica convertita in polo culturale, sita in Via Fanfulla da Lodi 1, nel cuore pulsante del Pigneto a Roma.

Ospite della serata per ScuderieMArteLive, Massimiliano Poggioni esporrà alcune tele appartenenti ai suoi ultimi lavori pittorici, nonché alcuni lavori di grafica del progetto “Stereomapo”, già finalista alla BiennaleMArteLive 2014.

I curatori di VARCO, Massimo Ciampa e Auronda Scalera, hanno rigenerato questo spazio un tempo abbandonato, trasformandolo in un ampio centro poli-funzionale deputato all’arte contemporanea e all’innovazione culturale, che comprenderà 3 gallerie d’arte, un bar/bistrò, un "museo one book", e inoltre sale posa, studi d'artisti ed un magnifico giardino segreto di 400 mq.

Il vernissage, che avrà luogo venerdì 27 novembre dalle 19,00 alle 23,00 alla presenza degli artisti, darà il via alla mostra a cura di Nadia Di Mastropietro (coordinatrice nazionale del concorso MArteLive) e di Marco Ardizzi, con gli allestimenti di Daniele Romaniello (responsabili della sezione Fotografia MArteLive), e la direzione artistica delle ScuderieMArteLive.

L'evento rientra nella programmazione “Mostre di Notte” della manifestazione MArteLive Lazio prevista per dicembre 2015 come Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città 2014-2016, realizzato con il contributo dell’Assessorato
alla Cultura e allo Sport di Roma.

Il Concorso Artistico Nazionale MArteLive ha intanto riaperto le iscrizioni per accedere alle fasi di preselezione e approdare alla BiennaleMArteLive 2016. Chi si iscrive entro il 20 novembre avrà la MArteCard gratuita e l’iscrizione assicurata, insieme alla possibilità di esporre fin da subito le proprie opere in location selezionate, entrando in contatto con professionisti del settore.

Per iscriversi al Concorso è sufficiente mandare un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., comunicando i propri dati comprensivi di nome, cognome, regione, indirizzo, numero di telefono, email e sezione artistica in cui si desidera concorrere (nel caso di gruppi/collettivi, specificare i dati dei singoli componenti). L’iscrizione è fatta! Per tenerti aggiornato seguici sulla nostra pagina Facebook MArteLive!

MArteLive è un festival “multi-artistico” nato a Roma nel 2001 su iniziativa di Giuseppe Casa, che si contraddistingue per la sua formula multidisciplinare e la simultaneità delle arti che, sovrapposte in contemporanea in un’unica location, creano lo Spettacolo Totale. Dal 2011 il Festival è diventato Biennale MArteLive e, grazie alle 16 sezioni artistiche previste dal concorso con l’obiettivo di scoprire e mettere in luce i giovani artisti emergenti nelle più svariate discipline e promuoverne il lavoro sulla scena artistica contemporanea nazionale, MArteLive si pone come uno tra i più grandi festival-concorso a livello nazionale.

BIOGRAFIE ARTISTI:

Massimiliano Poggioni, Perugia, classe 1975, nel suo lavoro si esprime sia attraverso la grafica d’arte che la pittura. Concetto centrale è l’identità, interpretata con molteplici punti di vista e con soluzioni visive diverse. Dal tema della maschera teatrale alla bipartizione del quadro, alle teste senza sguardo, con occhi nascosti, celati, in una chiusura intima fino ad indagare l'identità attraverso la molteplicità, nell'idea di "unico" come frutto di continue ibridazioni e ridefinizioni semantiche del sè, attraverso lo stimolo della diversità.

Andrea Bartolucci, classe 1984, propone un excursus dei suoi ultimi lavori mettendo le tavole in una griglia precisa, come in un setaccio immaginifico dove le immagini non cadono via ma restano.

Antonino Perrotta, 22 anni, predilige il bianco e il nero e la miscela dei colori primari. Tematica protagonista del suo progetto artistico è la guerra e la sofferenza che genera negli esseri umani, ancor più nei giovani.

Riccardo Rapone in arte Beetroot, nato a Roma nel 1974, propone il suo personale progetto unico nel suo genere: Picture Crossing, opere su tela e altri supporti realizzate in tecnica mista in uno strano connubio tra stucco ed acrilici spray rimodellati infine con il trapano.

PP+C Creative Studio nasce nel 2010 dalla comune passione per la fotografia di due amici, Daniele Salvatori e Michele Candidi. I lavori firmati PP +C sono stati premiati in diversi concorsi fotografici, pubblicati su periodici nazionali e internazionali e selezionati per mostre in prestigiosi spazi espositivi.
Simona Poncia. La sua formazione in Storia dell’Arte l’ha portata ad approfondire, attraverso uno studio personale, le opere dei più grandi fotografi. Inevitabile il passaggio alla macchina fotografica: “Nessuna foto nasce dal caso, tutto dipende dall’occhio del fotografo che riesce a vedere la bellezza in quelle che per molti sono solo immagini in movimento”.

Vincenzo Capasso. “Se vi interessa sono nato prematuramente a Napoli il 26 Febbraio 1988 alle ore 4:20 del mattino. In questi anni ho fatto e continuo a fare tante cose: alcune sono buone, alcune meno buone, altre non buone. Tra quelle buone c'è la mia curiosità di osservare e vedere in silenzio quello che mi succede intorno. E se riesco, lo documento attraverso la fotografia. Questo è quanto.”

Alessandro Ribaldo, classe 1988, propone il suo “Nel Miglior Mo(n)do (im)Possibile”
È universalmente riconosciuto che un lettore che osserva il layout di una pagina viene distratto dal contenuto testuale se questo è leggibile. Il lorem ipsum è un testo privo di senso e Alessandro Ribaldo non vuole distrazioni. Tutto ciò che occorre leggere, vedere e interpretare, è racchiuso nelle immagini del Nel Miglior Mo(n)do (im)Possibile.

Matteo Brogi, street artist, illustratore, pittore e Art Director, inizia la sua attività a 17 anni spinto da un amore per il disegno e un grande interesse per i puppet. L’arte che Matteo Brogi propone al pubblico non convenzionale dei quartieri rimanda alla scena underground romana, partecipando a differenti contest di graffiti art tra cui Write for gold Italy. Nei suoi lavori porta il mondo degli animali: orsi, canguri, volpi, gufi, scoiattoli con caratteristiche antropomorfe.

www.martelive.it

Pubblicato in Events
Mercoledì, 02 Settembre 2015 15:48

Make your job! Make your Event!

MArteLive sarà presente il 5 settembre al Make Your Festival con FormazioneLive, il progetto rivolto alla formazione, attraverso il workshop gratuito chiamato per l’occasione “Make Your Job! Make Your Event!” dedicato a tutti coloro che vogliono imparare, lavorare e vivere il mondo dell’arte e della musica, cercando di capire strumenti e tecniche della progettazione e della promozione di eventi e prodotti culturali.

Pubblicato in Notizie
[SPECIALE MARTE AWARDS]

405570 265313873537416 113986778670127 649775 1231206904 nROMA- Era l’ormai lontano 2009 quando avvenne l’incontro tra Alessio Conti e gli organizzatori di MArteLive: il primo Assessore delle Politiche Giovanili del XV municipio di Roma, i secondi li conosciamo già bene. Il frutto della loro collaborazione non poteva che investire sui giovani e sull’arte emergente.


Pubblicato in Notizie
[IL_7 SU…] 

il7Tra fine 80’s e inizio 90’s nel mio quartiere era, parlando di street soccer, un’ala guizzante, anarchica, fisicamente esuberante, che appena possibile tentava la rovesciata, ma veniva chiamato Ciccio o Cicius, e con noi formava, immodestamente, una coppia esplosiva, ma stavolta dobbiamo accontentarci di parlare di Gigius, che pure non è poco.

Pubblicato in Rubriche
Mercoledì, 05 Maggio 2010 21:37

Grazie a Dio è MArtedì!

 Lo scorso 27 aprile lo spettacolo totale ha riaperto i battenti.

Arrivato alla X edizione il MArteLive si conferma uno degli appuntamenti più interessanti e seguiti della Capitale; ce n’è davvero per tutti i gusti, tra cinema, danza, fotografia, grafica, fumetto, letteratura, musica... Ma ormai dovreste sapere tutto a memoria.

Anzi non tutto: spunta una nuova sezione, l’Eco Design. Da vedere.

Teatro della manifestazione multi artistica per eccellenza, ancora una volta, l’Alpheus, che con la sua struttura labirintica è la sede ideale per ospitare i tanti artisti che ogni martedì – anzi MArtedì – mettono a frutto la loro arte per farsi ammirare dai presenti; che siano appassionati o semplici curiosi.

La serata è fresca, forse più delle precedenti, e spesse nuvole scure hanno minacciato di rovesciarsi sui romani per tutto il pomeriggio. Ma hanno solo in parte trasformato le loro minacce in realtà.

Nonostante tutto, l’ingresso dell’Alpheus è affollato sin da subito. Il pubblico del MArteLive – MArziani? – non può aspettare.

Ore 22 circa, si comincia. Tutti contemporaneamente, come al solito. È esattamente questa la magia dello spettacolo totale.

Oltre ai tanti artisti in concorso, numerosissimi gli ospiti presenti.

La prima serata è stata inaugurata dalla travolgente patchanka degli Après La Classe, preceduti, sullo stesso palco da Pan del Diavolo, e San La Muerte.

Ospiti di riguardo anche per la sezione Danza, con la partecipazione straordinaria del Teatro Instabile di Aosta, per la sezione Fumetto con Daniele GUD Bonomo; per la Letteratura, Leone Antenone, Angelo Elle, Luca Latini.

A stupire il pubblico c’era anche l’arte circense di Lucignolo, Luca Clarioni, e il Sig. Evviva.

La serata si conclude in bellezza con i dj set di Skalibur, Cesco e Recchia.

Ci si sposta da una sezione all’altra da soli o in compagnia, con un bicchiere di buona birra fresca a rallegrare la serata. Si parla, ci si confronta, si discute di arte contemporanea seduti ad un tavolino all’interno, o fuori fumando una sigaretta. Il tutto in un modo talmente naturale da sembrare che lo si abbia sempre fatto.

Curiosando tra le sezioni e sentendo i commenti della gente – numerosa e molto più interessata di quanto la lobotomizzazione televisiva ci faccia credere –, si ha la sensazione che quest’anno il livello sia ancora migliorato, gli artisti delle Scuderie siano cresciuti, e le nuove leve siano più consapevoli e più preparate.

MarteLive continuerà a proporre arte fresca di giornata – visto che, tra l’altro, andiamo verso il caldo – ogni martedì fino al 1 giugno, accompagnandoci fino al cuore dell’estate, con la tre giorni di luglio, finalissima del festival.

Per informazioni sul programma delle prossime serate consultate il sito www.martelive.it.

Chiara Macchiarulo

Pubblicato in Apertura
[IL_7 SU…]

il7Nizni, a quanto pare non più vincolati a quel roadhouse a cui avevano legato il proprio nome dopo avervi tenuto miriadi di concerti, insaporendosi di bistecca e patate fritte, oltre che di pelli di camoscio, ci tengono a mettere subito le mani avanti: d’accordo che la geometria può essere questione d’opinioni, ma loro proven-gono idealmente dal delta del Mississippi, non dal triangolo delle Bermude.

Pubblicato in Rubriche
Pagina 1 di 143

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information