Giovedì, 02 Agosto 2012 13:51

J. Fante, La strada per Los Angeles

images“Il miglior scrittore che abbia mai letto”, “Il narratore più maledetto d’America”, “Era il mio Dio”. Chi parla, o forse è meglio dire parlava? Charles Bukowski, che così si esprimeva a proposito di John Fante, uno dei più grandi autori del ‘900 finito preso nel dimenticatoio e fortunatamente riscoperto negli anni ’80 proprio da Bukowski, che ha ridato la giusta luce ad uno scrittore che si stava spegnendo cieco e senza gambe a causa del diabete.
Pubblicato in Libri
Lunedì, 25 Giugno 2012 18:25

B. E. Ellis, Meno di zero

meno di zeroIn Italia passò quasi inosservato al grande pubblico, era il 1985, il romanzo d'esordio di uno dei più importanti autori contemporanei statunitensi: Bret Easton Ellis. Quel romanzo era Meno di zero (Less Than Zero), e l'autore losangelino lo scrisse come tesi di laurea.

Pubblicato in Libri
Lunedì, 04 Giugno 2012 21:33

N. Ammaniti, Il momento è delicato

ilmomentoèdelicato-copertinaIl momento è delicato. In un periodo di crisi come quello che si sta attraversando adesso, Niccolò Ammaniti non avrebbe potuto scegliere titolo più aderente alla realtà e soprattutto non avrebbe potuto motivare la sua scelta in maniera più chiara.

Pubblicato in Libri
Venerdì, 11 Maggio 2012 09:45

L. Ligabue, Il rumore dei baci a vuoto

ilrumoredeibaciavuotoChe rumore fanno i baci dati a vuoto? Rumore di richiamo, di desiderio, di mancanza. Un rumore che sembra quasi voler puntare l’attenzione su qualcosa di strano che cade nel nulla. E il nuovo romanzo di Luciano Ligabue di stranezze ne raccoglie tante.

Pubblicato in Libri
Giovedì, 08 Marzo 2012 11:48

D.F. Wallace, Il re pallido

WALLACE RePallido coverCome è noto, Il Re Pallido è stato pubblicato postumo, perciò non nella versione che David Foster Wallace avrebbe voluto leggessimo. A creare il tomo ha provveduto l’editor e amico di DFW, Michael Pietsch, che ha letto le oltre tremila cartelle lasciate dall’autore, ricavandone le circa cinquecento pagine del romanzo (in italiano, settecento).

Pubblicato in Libri
copertinalibro“Sono sicura che le persone che ci hanno lasciato siano nelle cose che ci hanno insegnato, nei loro pensieri da finire di pensare, nei gesti che ripetiamo ogni giorno quando prepariamo il pranzo e curiamo i fiori, nella capacità di dire di no quando serve e di restare integri anche in loro nome. Altro che nuvole, andiamo. Non siamo mica bambini. E' il momento di cominciare a raccontare daccapo la vita com'è.”

Pubblicato in Libri

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information