Venerdì, 29 Luglio 2016 14:39

LUNARTE

Nel corso della notte del 6 agostoCasanova di Carinola – piccolo comune della provincia di Caserta – si animerà delle splendide suggestioni di LUNARTE, festival arrivato alla sua decima edizione che unisce teatro, circo musica e mostre alle atmosfere di una festa tra i vicoli e i cortili.
 
Nella notte agostina, a partire dalle ore 20.00, saranno allestiti vicoli e piazze del borgo Carani, per aprire il sipario alle performance e alle attività in programma.
 
L’iniziativa, arrivata alla sua prima decade, è organizzata dall'Associazione Circuito Socio Culturale Caleno, con il patrocinio del Comune di Carinola, la collaborazione di Etérnit; e il supporto di diverse realtà locali e nazionali.
 
Il programma prevede uno spumeggiante ventaglio che attraversa diverse forme di spettacolo:
 
Per il teatro, con brevi performance di diverso genere della durata di circa 20 minuti, si esibiranno, nei cortili e in altri spazi: Muta Imago con “In Tahrir”, progetto sulla rivoluzione egiziana legato al racconto della giornata del 2 febbraio 2011, con Chiara Caimmi e Riccardo Fazi, regia di Claudia Sorace; Teatri Sospesi presenta “La ciorta di Zeza” originale rilettura di “Pentamerone” di G.B. Basile, interpretata e diretta da Carlo Roselli; Area Ricerca Teatrali Indipendenti con “EROI – Atto Primo”, regia di Lucio Colle e interpretato da Marco Luciano, e “EROI - Atto Secondo”, di e con Marco Luciano, liberamente ispirato a “Moha il folle Moha il saggio” di Tahar Ben Jelloun; Malalingua propone “Il giocatore” di e con Valeriano Solfiti, la voce di un uomo che al momento di diventare padre ripercorre le tappe della propria vita, tra ricordi, paure e desiderio di ricominciare; Gaia Termopoli presenta “Vassilissa”, e lo interpreta al fianco di Giuseppe Mortelliti e Mersia Valente, un viaggio tra le inquietudini e paure di una bambina che sceglie di diventare grande facendo affidamento solo sul proprio intuito; PierGiuseppe Di Tanno con “In my bed I’m my guru”, propone una performance incentrata sull’atto meditativo di un uomo che sceglie in punto di morte di guardare fuori e dentro di sé; Emilio Verrillo e Collettivo Menti Colorate presenteranno un progetto tra poesia e musica dal titolo “’O burdello ’e notte”, tratto dall’antologia “L’Inferno della Poesia Napoletana”; per i più piccoli la Compagnia Brum Brum Grimm con “Lo strano caso dei tre porcellini”: un buffo e stravagante detective alle prese con i problemi delle fiabe da risolvere. Ospite con una performance di circo, nella piazza del borgo, Andrea Corridoni in “ Momento poetico”, uno spettacolo incentrato sul fascino delle bolle di sapone.
 
Largo a tutte le arti! In programma mostre e progetti speciali in collaborazione con diversi partner: Crack! fumetti dirompenti presenta Tony Cheung e Mo Lee, rappresentanti della nuova onda del fumetto cinese: uno squarcio colorato sulle immagini della Cina postcapitalista tra visioni pop, iconografia maoista, tradizione e visioni del futuro;  Amici della Biblioteca di Carinola curerà la mostra “Endorphines – Attivita’ Cerebrali In Cortile” con la presentazione de “L’ Informatore” di Paola Broccoli, di alcune pubblicazioni di Corrado Valente, gli ultimi numeri della rivista letteraria indipendente “Rapsodia”. I ragazzi della comunità Anthea prepareranno un “aperitivo africano” animato da letture, storie e riflessioni sul tema dei luoghi dove ci si incontra. Infine, Radio Default parteciperà con una location di serigrafia itinerante, per offrire a chi vorrà, la possibilità di farsi stampare un logo a scelta di Lunarte.
 
Ovviamente non mancherà la musica! Dopo le performance nei cortili e nei vicoli suoneranno sul palco di Lunarte: Astral Week, band alternative rock legata alle leggende del rock blues, del funky e del rock psichedelico degli anni ’60, ’70 e ’80; e in chiusura i Surgical Beat Bros, power duo italiano dall’insolita line up, forte di una batteria ed un synth, con un suono che si nutre di hardcore, punk, jazzcore e musica elettronica per uno no stile ricco di cambi ritmici, overdrive, rock psichedelia cruda che lo stesso duo definisce “pop chirurgico”. A seguire il dj set di MGL DJ, un esplosivo mix di sonorità electro, ritmi in loop, campionature con bassi acidi.
 
Nella mischia non si resta mica a pancia vuota! Come in passato anche per questa edizione Lunarte dedica un’attenzione particolare anche all’aspetto enogastronomico. Il consorzio Terre del Falerno, partner di Lunarte, proporrà la degustazione dei prodotti di alcune tra le migliori cantine del territorio, attraverso un suggestivo ed evocativo percorso. I fornelli sono, invece, affidati a Sapore, realtà consolidata che proporrà prodotti tipici legati alla tradizione culinaria del territorio.
 
Il bar è affidato a Le Anfore café, attività del territorio già da tempo partner di Lunarte e impegnata da sempre nella promozione di eventi turistici, artistici e culturali.
 
Numerose le realtà che collaborano in qualità di partner all’iniziativa, tra queste:
 
Scuderie MArteLiveAKRCollettivoTeatraltroArkeoclub.
 
Non perdetevi questa splendida iniziativa nel cuore delle belle suggestioni tra i borghi del casertano. Vi consigliamo di arrivare a Lunarte puntuali per fruire di tutto quello che il programma offre!

 

 

https://www.facebook.com/lunartefestival/
http://www.lunartefestival.it/

 

Pubblicato in Events

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information