Venerdì, 06 Aprile 2012 09:25

Chick Corea e Gary Burton: mamma che duo!

Scritto da
ROMA- Un mese molto intenso e pieno di musica il Marzo dell’Auditorium Parco della Musica. Dopo i due appuntamenti con il pianista Brad Mehldau, il 14 Marzo scorso tocca ad un duo straordinario. Due nomi importantissimi nella scena jazz mondiale, due personalità forti e rilevanti.

Venerdì, 06 Aprile 2012 09:06

L’esasperato “altrove” di Costanza Macras

Scritto da
[DANZA]
ROMA- La coreografa argentina, considerata attualmente erede del teatro-danza e della sua superba e indimenticabile fondatrice Pina Bausch, ha trovato una strada decisamente efficace per differenziarsi dalla tradizione, se già si può dire cosi, del tanztheatre tedesco.

Giovedì, 05 Aprile 2012 21:14

AA.VV._ Sulle Labbra Di Un Altro

Scritto da
sulle-labbra-di-un-altroScoprire di aver preso un granchio può essere un boccone amaro da mandar giù, o una liberazione, o un inatteso rovesciamento prospettico, e questo lo sappiamo. Come sappiamo anche che l’una o l’altra cosa dipendono spesso da come ci si accosta al dato.

Giovedì, 05 Aprile 2012 21:09

Male Di Grace_ Tutto E’ Come Sembra

Scritto da
Male di Grace - Tutto è come sembraKyuss. Marlene Kuntz. Fatso Jetson. Nirvana. Desert Sessions. Afterhours. Yawning Man. Se ci frequentiamo da un po’, dovreste ormai sapere come la pensiamo circa la trappoletta infame dei riferimenti-gabbia, ma abbiamo appena finito di ascoltare il debutto dei milanesi Male Di Grace e questa corolla di nomi è stata quanto di più istintivo ci sia venuto di scrivere.

Giovedì, 05 Aprile 2012 21:06

Galapaghost_ Runnin’

Scritto da
GALAPAGHOSTcoverDa sempre c’è chi scappa dalle proprie origini, dai fantasmi del passato e dal proprio paesino. Anche se si chiama Woodstock. Impossibile è non portarsi dietro qualcosa del passato. Galapaghost, nonostante si sia trasferito a Austin da anni, ne è una perfetta rappresentazione.

Sabato, 31 Marzo 2012 20:58

King Crimson_ Lizard

Scritto da
King Crimson Lizard -frontDopo “In the wake of Poseidon”, visionario seguito di “In the court of the Crimson King”, di cui in buona sostanza replicava la struttura, i King Crimson rimasero un’identità slabbrata ed evanescente, priva di un vero gruppo da portare in una qualche tangibile tournèe.

Pagina 6 di 53

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information